Provincia autonoma di Trento

Acqua: risorsa rinnovabile?


Rivolta a tutta la Provincia No

Comuni a cui è rivolta Canal San Bovo Cavalese Imer Mezzana Moena Panchia Predazzo Primiero San Martino di Castrozza Sagron Mis San Giovanni di Fassa-Sen Jan Tesero Ziano di Fiemme

Descrizione

Dalla centrale Boaletti all’acquifero delle Pale di San Martino in un viaggio a ritroso lungo le acque del Parco.

Il primo incontro è dedicato alla storia e alla visita del sito Madonna della luce e alle restaurate opere di presa e di adduzione che convogliavano l’acqua alla Centrale Boaletti. La seconda uscita consiste in un’escursione di un’intera giornata in cui verranno fornite le informazioni necessarie, scientifiche e metodologiche, per indagare, direttamente sul territorio attraverso osservazioni e attività pratiche, il percorso dell’acqua dall'altopiano delle Pale di San Martino alle sorgenti del Pradidali fino alla Torbiera di Palù Grant.

Obiettivi dell'attività didattica:

  • visitare il manufatto di archeologia industriale, restaurato dal Parco, presso il sito Madonna della luce, che alimentava la Centrale Boaletti, primo impianto idroelettrico del Primiero, e ripercorrerne la storia; 
  • riflettere sul significato della risorsa acqua dal punto di vista energetico, sul suo sfruttamento, sulla sua importanza per la vita quotidiana e sulla vulnerabilità delle zone umide di acqua dolce;
  • conoscere, a monte, il sistema idrico della Val Canali, dall’acquifero dell’altipiano fino allo sbocco della valle. 
  • apprendere quali ricerche scientifiche e quali azioni sono state messe in atto dal Parco per la valorizzazione e conservazione delle zone umide.

Durata 2 uscite: un'uscita di 2 ore e un'uscita di un’intera giornata (9.00-16.00)

Numero di incontri 2

Costo Gratuito

Sede dell'attività In natura

Centri d'esperienza presso il sito Madonna della Luce (Tonadico) e in Val Canali

Info e Prenotazioni

e-mail:  elena.luise@parcopan.org    / tel. 0439-764640


Note

Per i plessi  nei comuni di Tesero, Cavalese, San Giovanni di Fassa  i servizi educativi sono a pagamento. L'attività è dedicata  al triennio delle scuole secondarie di secondo grado . Periodo di svolgimento: autunno e primavera