Provincia autonoma di Trento

Il diritto al nome


Rivolta a tutta la Provincia

Descrizione

“Il diritto al nome” è un percorso introduttivo ad uno dei diritti primari e inalienabili degli esseri umani: il diritto ad essere registrati/e alla nascita e di essere quindi riconosciuti/e come persone davanti alla legge. E’ pertanto uno strumento di avvicinamento ai temi dei diritti umani (di prima, seconda e terza generazione) e in particolare al sistema di “stato civile” che, negli Stati di diritto, ha la funzione di accertare e dare pubblicità ai fatti giuridici che costituiscono, modificano o estinguono le diverse condizioni e situazioni personali e l'esercizio dei diritti connessi. Il focus tematico ne fa un tassello di una più ampia formazione ai temi della partecipazione e della cittadinanza attiva e globale nella cornice degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

Il lavoro introduce il tema della registrazione delle nascite, soffermandosi sul funzionamento dello stato civile in Italia per ampliare poi lo sguardo alla tutela garantita a livello internazionale e offrendo quindi una panoramica delle problematiche che il tema presenta in contesti diversi.


Durata 1 ora

Numero di incontri 1

Periodo di svolgimento Anno scolastico in corso (Settembre -> Giugno)

Per ulteriori dettagli sulla proposta https://elearning.cci.tn.it/enrol/index.php?id=40

Costo Gratuito

Sede dell'attività Aule didattiche degli istituti scolastici

Info e Prenotazioni

Lorenza Biasetto - Direttore sostituto Ufficio cooperazione allo Sviluppo/PAT
tel. 0461 493404 / e-mail: ufficio.cooperazionesviluppo@provincia.tn.it

Destinatari (studenti delle scuole del Trentino)
Tipo di proposta (modalità di conduzione)
Obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS)